INCONTRI MUSICALI D’ESTATE
Gitani e magiari

M_INCONTRI_2015_corr15_06_15-page-001

Lunedì 27 luglio 2015 ore 21.30 – Cortile di Palazzo Campana

GITANI E MAGIARI

Quartetto Klez:

Stefano Martini, violino

Matteo Salerno, flauto

Egidio Collini, chitarra

Francesco Giampaoli, contrabbasso

Musiche di J. Brahms, V. Monti, F. Lehar, J. Hubay, J. Bock, A. Dvorak, B. Bartok, Z. Kodaly e brani tradizionali ungheresi e russi

I paesi dell’Europa centrale, quell’area che un tempo costituiva il grande impero austro ungarico, hanno nella loro tradizione popolare un patrimonio musicale di grande fascino e straordinaria bellezza a cui si sono ispirati da sempre i più grandi compositori del passato tra cui Brahms, Dvorak, Kodaly e Bartok. Molti di loro trassero nuova linfa da questo immenso repertorio ed alcuni crearono un punto di incontro tra il repertorio popolare e la musica classica. Questo programma celebra proprio questo incontro tra classico e tradizione, tra oriente ed occidente, un ponte tra due linguaggi che dialogano e si fondono dando vita ad un nuovo genere musicale. Si tratta di un viaggio attraverso la tradizione musicale magiara della mitteleuropa passando per la Russia zarista di inizio secolo scorso per arrivare fino ai piccoli villaggi della Transilvania e del sud dell’Ungheria dove i musicisti girovaghi accompagnavano la danza, la preghiera e ogni altro momento importante. Tutto questo verrà rivisitato nello stile personale del quartetto in un costante equilibrio tra tradizione ed innovazione.