I FUTURE. NUOVI ORIZZONTI DELLA SCIENZA E DELLA TECNICA
A caccia di onde gravitazionali

I FUTURE. NUOVI ORIZZONTI DELLA SCIENZA E DELLA TECNICA – II edizione 2018/2019

OSIMO, TEATRINO CAMPANA – ORE 11.30

Incontri gratuiti con prenotazione obbligatoria per gli studenti degli Istituti d’Istruzione Superiore e per i docenti iniziativa formativa riconosciuta ai sensi della Direttiva Ministeriale 170/2016 (Codice S.O.F.I.A. 22718)

Direzione scientifica a cura dell’Associazione Culturale Nemesis Planetarium

 

Venerdì 15 febbraio 2019

A caccia di onde gravitazionali

Dott. Marco Drago

Post-doc presso il Gran Sasso Science Institute all’Aquila

Dottoratosi a Padova, post-doc a Trento e ad Hannover (Germania), fin dalla tesi di laurea lavora sull’analisi dati per la ricerca delle onde gravitazionali. E’ il primo al mondo ad aver estratto dai dati dei rivelatori LIGO-Virgo il primo segnale gravitazionale mai rilevato.

Il 14 settembre 2015 segna un punto di svolta per l’astrofisica: viene rivelata la prima onda gravitazionale. Da quel giorno altre ne sono state rivelate fino al 17 agosto 2017, quando per la prima volta avviene la rivelazione contemporanea di onde gravitazionali e luce elettromagnetica. Ripercorreremo insieme i passi scientifici che hanno portato a questi grandi risultati.